Non ci sono articoli nel tuo carrello
Welcome visitor you can or create an account

CONDIZIONI DI UTILIZZO

SICUREZZA NEI PAGAMENTI

Pagine criptate

Quando paghi online, tutte le informazioni sono criptate. Nessuno può intercettare ilnumero della carta di credito e altri dati sensibili che ti riguardano.

Server sicuri e affidabili

Tutti i servizi sono erogati da server collocati in datacenter di ultima generazione.Per darti più velocità e affidibilità, due ingredienti essenziali per comprare meglio.

Carta di credito protetta

Noi non vediamo mai i numeri della tua carta di credito. Se decidi di registrarla per acquisti futuri, viene memorizzata solo e direttamente in banca.

METODI DI PAGAMENTO

PAYPAL

PayPal è un sistema di pagamento on-line che prevede l'apertura di un conto presso PayPal.

Scegliendo questa modalità, dopo aver cliccato "invia ordine", si viene reindirizzati ad una pagina del sito PayPal dove inserire e-mail e password del conto Paypal, per poter effettuare il pagamento dell'ordine.

Per ogni transazione eseguita con questo metodo viene inviata un'e-mail di conferma da PayPal.
L'importo dell'ordine viene addebitato sul conto PayPal al momento dell'acquisizione dell'ordine.

In caso di annullamento l'importo viene rimborsato sul conto PayPal del cliente.

Si accettano pagamenti esclusivamente da utenti registrati sul sito PayPal italiano.

Carta di Credito

Accettiamo le più comuni carte di credito, anche le prepagate e le ricaricabili, emesse esclusivamente sul territorio italiano: Visa, Mastercard, American Express, Carta Aura. Con il pagamento con carta di credito non sarà addebitato alcun tipo di supplemento.

Per tutte le carte di credito è necessario inserire il codice CVV2 altrimenti l'ordine viene annullato. Per le carte di credito del circuito Visa, Mastercard e Diners il CVV2 corrisponde alle ultime 3 cifre che si trovano sul retro della carta, mentre per le carte di credito Amex il codice è di 4 cifre e si trova sul fronte della carta di credito.

Nota benePotrebbe capitare che, dopo aver inserito i dati della carta di credito ed il CVV2, venga richiesto anche un codice aggiuntivo o alcuni dati specifici. Questo avviene perché alcuni istituti bancari richiedono una procedura precisa per abilitare l'utilizzo della carta di credito on-line. Per sapere come abilitare la carta di credito agli acquisti on-line o per conoscere il codice da inserire è necessario contattare direttamente il proprio istituto bancario.

Nel momento in cui si inseriscono i dati della carta di credito viene richiesta alla banca solo l'autorizzazione alla spesa sulla carta di credito. In alcuni casi le banche avvisano il cliente con l'invio di un Sms. La ricezione dell'sms NON è indicativa dell'addebito della carta ma solo del blocco del plafond necessario all'acquisto.
L'addebito vero e proprio sulla carta di credito avviene solamente al momento della spedizione dei prodotti. Media World conferma l'affidamento dell'ordine al Corriere inviando un sms al numero di telefono indicato nell'indirizzo di spedizione: solo in questo momento l'importo viene addebitato sulla carta di credito.

L'ordine pagato con carta di credito prima di essere affidato al Corriere, potrebbe essere sottoposto, direttamente con il relativo istituto bancario, a una "verifica di genuinità" (verifica con cui si accerta l'effettiva titolarità della carta di credito). 
Nel caso in cui sia attivata una "verifica di genuinità" il cliente verrà avvisato da Media World Compra on-line via e-mail.
Tale verifica richiede mediamente:
- 24 ore per gli ordini effettuati con carta di credito del circuito Visa e Mastercard;
- 2 Giorni Lavorativi per gli ordini effettuati con carta di credito del circuito Amex e Diners di importo superiore a € 400,00.

Qualora l'istituto bancario comunicasse a Postcardcult srls una qualsiasi irregolarità relativa alla carta di credito utilizzata, Postcardcult srls procederà con l'annullamento dell'ordine dandone comunicazione contestuale via e-mail.

DIRITTO DI RECESSO

Chi può avvalersi e come attivare il diritto di recesso

Il diritto di recesso è regolato ai sensi di legge e non vi si possono avvalere i clienti che acquistano con Partita IVA.
Se hai fatto un acquisto da privato (ossia per scopi non riferibili alla tua attività professionale e quindi non indicando nel modulo d'ordine un riferimento di Partita IVA) hai diritto di recedere dal contratto di acquisto per qualsiasi motivo entro 10 giorni dalla data di consegna.

Per esercitare tale diritto dovrai compilare un apposito modulo richiedendolo via mail all’indirizzo recesso@postcardcult.com e seguendo le indicazioni che riceverai dai nostri incaricati.

Modalità di recesso

Il diritto di recesso è comunque sottoposto alle seguenti condizioni (Articolo 67 del Codice del Consumo):

  • Qualora sia avvenuta la consegna del bene il consumatore è tenuto a restituirlo o a metterlo a disposizione del professionista o della persona da questi designata, secondo le modalità ed i tempi previsti dal contratto. Il termine per la restituzione del bene non può comunque essere inferiore a dieci giorni lavorativi decorrenti dalla data del ricevimento del bene. Ai fini della scadenza del termine la merce si intende restituita nel momento in cui viene consegnata all'ufficio postale accettante o allo spedizioniere.
  • Per i contratti riguardanti la vendita di beni, qualora vi sia stata la consegna della merce, la sostanziale integrità del bene da restituire è condizione essenziale per l'esercizio del diritto di recesso. È comunque sufficiente che il bene sia restituito in normale stato di conservazione, in quanto sia stato custodito ed eventualmente adoperato con l'uso della normale diligenza.
  • Le sole spese dovute dal consumatore per l'esercizio del diritto di recesso a norma del presente articolo sono le spese dirette di restituzione del bene al mittente, ove espressamente previsto dal contratto.
  • Se il diritto di recesso è esercitato dal consumatore conformemente alle disposizioni della presente sezione, il professionista è tenuto al rimborso delle somme versate dal consumatore, ivi comprese le somme versate a titolo di caparra. Il rimborso deve avvenire gratuitamente, nel minor tempo possibile e in ogni caso entro trenta giorni dalla data in cui il professionista è venuto a conoscenza dell'esercizio del diritto di recesso da parte del consumatore. Le somme si intendono rimborsate nei termini qualora vengano effettivamente restituite, spedite o riaccreditate con valuta non posteriore alla scadenza del termine precedentemente indicato.
  • Nell'ipotesi in cui il pagamento sia stato effettuato per mezzo di effetti cambiari, qualora questi non siano stati ancora presentati all'incasso, deve procedersi alla loro restituzione. È nulla qualsiasi clausola che preveda limitazioni al rimborso nei confronti del consumatore delle somme versate in conseguenza dell'esercizio del diritto di recesso.
  • Qualora il prezzo di un bene o di un servizio, oggetto di un contratto di cui al presente titolo, sia interamente o parzialmente coperto da un credito concesso al consumatore, dal professionista ovvero da terzi in base ad un accordo tra questi e il professionista, il contratto di credito si intende risolto di diritto, senza alcuna penalità, nel caso in cui il consumatore eserciti il diritto di recesso conformemente alle disposizioni di cui al presente articolo. È fatto obbligo al professionista di comunicare al terzo concedente il credito l'avvenuto esercizio del diritto di recesso da parte del consumatore. Le somme eventualmente versate dal terzo che ha concesso il credito a pagamento del bene o del servizio fino al momento in cui ha conoscenza dell'avvenuto esercizio del diritto di recesso da parte del consumatore sono rimborsate al terzo dal professionista, senza alcuna penalità, fatta salva la corresponsione degli interessi legali maturati.

Quando decade il diritto di recesso (Articolo 55 del Codice del Consumo)

Il diritto di recesso previsto agli articoli 64 e seguenti, nonché gli articoli 52 e 53 ed il comma 1 dell'articolo 54 non si applicano:

  • ai contratti di fornitura di generi alimentari, di bevande o di altri beni per uso domestico di consumo corrente forniti al domicilio del consumatore, al suo luogo di residenza o al suo luogo di lavoro, da distributori che effettuano giri frequenti e regolari;
  • ai contratti di fornitura di servizi relativi all'alloggio, ai trasporti, alla ristorazione, al tempo libero, quando all'atto della conclusione del contratto il professionista si impegna a fornire tali prestazioni ad una data determinata o in un periodo prestabilito.

Salvo diverso accordo tra le parti, il consumatore non può esercitare il diritto di recesso previsto agli articoli 64 e seguenti nei casi:

  • di fornitura di servizi la cui esecuzione sia iniziata, con l'accordo del consumatore, prima della scadenza del termine previsto dall'articolo 64, comma 1;
  • di fornitura di beni o servizi il cui prezzo è legato a fluttuazioni dei tassi del mercato finanziario che il professionista non è in grado di controllare;
  • di fornitura di beni confezionati su misura o chiaramente personalizzati o che, per loro natura, non possono essere rispediti o rischiano di deteriorarsi o alterarsi rapidamente;
  • di fornitura di prodotti audiovisivi o di software informatici sigillati, aperti dal consumatore;
  • di fornitura di giornali, periodici e riviste;
  • di servizi di scommesse e lotterie.

Per maggiori informazioni è possibile consultare il testo di legge disponibile sul Ministero dello Sviluppo Economico